Sovraindebitamento

Per sovraindebitamento si intende «lo stato di crisi o di insolvenza del consumatore, del professionista, dell'imprenditore minore, dell'imprenditore agricolo, delle start-up innovative […] e di ogni altro debitore non assoggettabile alla liquidazione giudiziale ovvero a liquidazione coatta amministrativa o ad altre procedure liquidatorie previste dal codice civile o da leggi speciali per il caso di crisi o insolvenza» (art. 2 lett. c) d.lgs. 14/2019).

Nell’attuale momento storico di forte crisi economica e finanziaria che il nostro paese sta attraversando, troppo spesso ci si trova ad essere sopraffatti dai debiti che, a causa di eventi sopravvenuti (ad es. perdita del lavoro e/o riduzione della retribuzione e/o spese mediche per malattie prolungate e/o spese conseguenti la separazione e/o il divorzio) sono nettamente maggiori rispetto al reddito disponibile.

La legge sul sovraindebitamento permette a chi è in gravi difficoltà economiche di liberarsi dai debiti, riducendone l’ammontare, e dilazionando i pagamenti, attraverso una procedura presso il tribunale chiamata esdebitazione. Attraverso il decreto n. 202/2014 viene disegnata la figura degli OCC, e si dispone che possano costituire Organismi di Composizione della Crisi (OCC) gli enti pubblici in possesso dei requisiti di indipendenza e imparzialità quali la camere di commercio, gli ordini professionali (notai, avvocati, commercialisti, esperti contabili), i comuni, province, regioni, città metropolitane, i professionisti in forma individuale o societaria con i requisiti di cui all’art. 28 L.F. e infine i notai nominati dal giudice delegato o dal tribunale. Lo Studio annovera tra i suoi collaboratori alcuni professionisti indipendenti che hanno conseguito la qualifica di Gestore Della Crisi Da Sovraindebitamento, grazie alla partecipazione ai corsi di specializzazione, acquisendo capacità analitico-finanziarie sulla gestione del debito a 360°.